mascherafantasiasalentomaglietta-nettunot-shirt-fenicet-shirt-sirenafrisella-in-cornicecuscini-salento

SHOP

tazze-con-rosone-e-cattedraleicone-bizantine-pugliatrozzellacozza-pop-2tarallo-popuna-pop

Enjoy Apulia offre un servizio di consulenza finalizzato alla creazione di una brand identity per le aziende, i professionisti dei beni culturali e gli enti locali. L'obiettivo principale è progettare un'identità aziendale che esprima in modo chiaro gli obiettivi della società e, allo stesso tempo, risulti in armonia con il territorio nel quale opera.

UN NUOVO BRANDING TERRITORIALE


i-romani-e-il-tempo-libero---saluti-dalla-puglia-illustrazione-2

Saluti dalla Puglia - Email: info@salutidallapuglia.com

Copyright 2022 © Saluti dalla Puglia All Right Reserved.

pumo puglia illustrazione blog

Cookie Policy  |  Privacy Policy

immagina-profilo-saluti-dalla-puglia-2022-trasparente

Saluti dalla Puglia

Farinella - Le tradizioni del Carnevale pugliese

07-03-2022 11:47

Saluti dalla Puglia

Simboli, puglia, illustrazione, apulia, illustration, carnevale pugliese, farinella, weareinpuglia, maschere, collage,

Farinella - Le tradizioni del Carnevale pugliese

Farinella, la maschera della Puglia

Il racconto delle tradizioni del Carnevale pugliese si conclude con Farinella, la maschera tipica della regione. Il suo aspetto ricorda molto quello di Arlecchino, un'altra maschera legata alla commedia dell'arte italiana, con qualche accenno alla figura del Jolly, il giullare delle carte da gioco.

In realtà, le sembianze di Farinella sono opera del designer pugliese Mimmo Castellano che, durante i primi anni '50, su commissione del comitato organizzatore del Carnevale di Putignano rinfrescò il look del personaggio. Infatti, in origine Farinella appariva come un ubriaco dal naso rosso. Perciò, tutti gli altri attributi, come per esempio il cappello da Jolly e il vestito da Arlecchino sono frutto della fantasia di Castellano.

Farinella è l'eroe del Carnevale di Putingnano, un comune in provincia di Bari dove si svolgono sfilate in costume arricchite da carri allegorici in cartapesta, frutto del costante lavoro degli artigiani locali. La storia che spiega l'origine di questa maschera è avvincente e si lega alle vicende che hanno interessato la penisola pugliese nel XIV secolo d.C.

Il nome del personaggio trae spunto dalla farina di ceci ed orzo che viene prodotta da secoli a Putignano. In effetti, sembra che Farinella rappresenti nell'immaginario collettivo un fornaio al quale riuscì di salvare la città dall'invasione dei saraceni, briganti provenienti dalla sponde settentrionali dell'Africa. La sua idea fu quella di utilizzare la farina per camuffare gli abitanti da lebbrosi, in modo da spaventare gli invasori e costringerli a cambiare i propri piani. Il travestimento funzionò e da allora Farinella divenne un vero e proprio eroe.

CONTATTI

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder