mascherafantasiasalentomaglietta-nettunot-shirt-fenicet-shirt-sirenafrisella-in-cornicecuscini-salento

SHOP

tazze-con-rosone-e-cattedraleicone-bizantine-pugliatrozzellacozza-pop-2tarallo-popuna-pop

Enjoy Apulia offre un servizio di consulenza finalizzato alla creazione di una brand identity per le aziende, i professionisti dei beni culturali e gli enti locali. L'obiettivo principale è progettare un'identità aziendale che esprima in modo chiaro gli obiettivi della società e, allo stesso tempo, risulti in armonia con il territorio nel quale opera.

UN NUOVO BRANDING TERRITORIALE


i-romani-e-il-tempo-libero---saluti-dalla-puglia-illustrazione-2

Saluti dalla Puglia - Email: info@salutidallapuglia.com

Copyright 2022 © Saluti dalla Puglia All Right Reserved.

pumo puglia illustrazione blog

Cookie Policy  |  Privacy Policy

immagina-profilo-saluti-dalla-puglia-2022-trasparente

Saluti dalla Puglia

La storia di San Cataldo, patrono di Taranto

10-05-2022 09:43

Saluti dalla Puglia

Simboli, puglia, taranto, illustrazione, tradizioni, illustration, san cataldo, graphic, santo patrono,

La storia di San Cataldo, patrono di Taranto

La leggenda dei citri e della croce dorata

La leggenda vuole che un monaco irlandese chiamato Cataldo, di ritorno dalla Terra Santa e diretto verso il Golfo di Taranto, si imbattesse in una tempesta a largo delle coste ioniche. Per placare il cataclisma decise di privarsi del suo anello e gettarlo in acqua. Il gesto bastò a scongiurare il disastro e provocò la nascita di piccoli vortici di acqua dolce chiamati citri, caratteristici del Mar Piccolo. In seguito, Cataldo sarebbe diventato vescovo della città.
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Tutto ciò accadeva nel VII secolo d. C. Qualche secolo più tardi, nel 1071 venivano ritrovate nei pressi della cattedrale in città vecchia le spoglie mortali del vescovo ormai venerato come santo, riconoscibili dalla presenza di una croce dorata che recava incisa la scritta "Cataldus".
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Oggi San Cataldo è il santo patrono della città di Taranto e i citri contribuiscono a donare alle cozze tarantine quel sapore unico che le contraddistingue nel mondo. Il 10 Maggio ricorre la sua festa, anche se le celebrazioni iniziano già a partire dal giorno 8, quando la statua in argento del santo lascia il luogo dove tradizionalmente è conservata, la basilica in città vecchia, per essere portata in processione via mare.

san-cataldo-illustrazione-taranto-png.png

CONTATTI

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder